- SISTEMA D'APPRENDIMENTO LINGUISTICO PIMSLEUR

pimsleur header

Paul Pimsleur (17 ottobre 1927 – 22 giugno 1976) è stato un linguista statunitense.
Fu uno degli esperti mondiali in linguistica applicata. Insegnò fonetica e fonemica francese alla University of California, Los Angeles dopo aver ottenuto il suo Ph.D. in francese e un master in statistica psicologica dalla Columbia University. Dopo aver lasciato UCLA, Pimsleur diventò professore di facoltà nello stato dell'Ohio, dove insegnò francese, e nell'università di Albany, dove tenne una doppia cattedra universitaria in educazione e francese.

La sua ricerca si focalizzò sul processo di acquisizione di una lingua, specialmente l'apprendimento organico dei bambini che parlano una lingua senza conoscerne la sua struttura formale. Per questo, studiò il processo d'apprendimento di gruppi formati da bambini, adulti, ed adulti multilingui. Il risultato di questo studio fu il sistema d'apprendimento linguistico Pimsleur.

Sistema d'apprendimento linguistico Pimsleur

Il Sistema d'apprendimento linguistico Pimsleur è un metodo di acquisizione di una lingua sviluppato dal Dr. Paul Pimsleur. È basato su quattro principi: l'"anticipazione", il "richiamo ad intervallo graduato", il "vocabolario nucleo", e l'"apprendimento organico". Le cassette e i cd di allenamento linguistico basati sul metodo di Pimsleur sono oggi disponidibili dalla Simon e Schuster's Pimsleur division.
Al contrario dell'insegnamento tradizionale in classe, il metodo Pimsleur funziona interamente attraverso l'ascolto. Le lezioni sfidano l'ascoltatore a richiamare e costruire frasi dalla memoria piuttosto che farle solo ripetere. Le lezioni sono corte (durano 30 minuti) e progettate per essere ascoltate solo una volta. Il discente viene esaminato e riesaminato su materiale nuovo a intervalli variabili durante il corso per rinforzare la memoria.

 Come funziona 

* Lo studente ascolta una registrazione sulla quale un madrelingua dice frasi culturalmente ricche sia nella lingua straniera sia nella lingua usata per l'insegnamento (di solito l'inglese per le lezioni oggigiorno disponibili, anche se il metodo non è legato ad una lingua specifica).
* Ad intervalli precisi (intervalli graduati), lo studente è incitato a ripetere parole e frasi dopo che lo speaker finisce di dirle.
* Allo studente è poi presentata una nuova parola o frase e ne viene spiegato il significato (novità).
* Dopo avere ripetuto la frase un paio di volte, allo studente si chiede di ripetere la frase precedente, ma facendo proprie le parole e il significato di quella nuova (richiamo e costruzione).
* Vengono presentate altre nuove frasi, mentre quelle vecchie vengono richiamate a caso (anticipazione). Il richiamare a casaccio mantiene lo studente concentrato, obbligando la sua mente ad associare le parole con i significati.  

 Principi d'apprendimento Pimsleur 

Il principio di anticipazione
I corsi di lingua comunemente obbligano lo studente a ripetere seguendo un istruttore, che Pimsleur riteneva un modo passivo di apprendimento. Pimsleur sviluppò una tecnica a "sfida e risposta" , dove allo studente veniva chiesto di raggiungere la frase corretta nella lingua bersaglio, che veniva poi confermata. Questa tecnica sviluppava un modo attivo di apprendere, richiedendo allo studente di pensare prima di rispondere. Così, si pensa che il principio di anticipazione rifletta meglio le conversazioni della vita reale dove colui che parla deve rievocare alla memoria una frase velocemente.
Richiamo ad intervallo graduato
Il richiamo ad intervallo graduato è un metodo per rinforzare il vocabolario appreso facendo sì che lo studente richiami alla memoria il materiale imparato una volta che è stato appreso e poi lo ripassi gradualmente in intervalli di tempo sempre più lunghi. È una versione di rammento attraverso ripetizione spaziata. Ad esempio, se lo studente impara la parola deux (in francese, "due"), allora viene testata ogni pochi secondi all'inizio, poi ogni pochi minuti, poi ogni poche ore, e poi ogni pochi giorni. Così, la parola gradualmente si sposta dalla memoria a breve termine alla memoria a lungo termine. I programmi d'apprendimento Pimsleur nella loro forma corrente chiedono in modo specifico che uno studente ascolti una lezione da trenta minuti ogni giorno (anche se sembra che pochi accettino questo consiglio) poiché le lezioni sono progettate per l'uso ottimale del richiamo ad intervallo graduato.
Vocabolario nucleo 
Un fatto poco noto a proposito di una lingua è che un piccolo vocabolario nucleo viene usato per la maggior parte del tempo. Secondo certe stime, imparare cento parole è sufficiente per capire il 50% della lingua, 500 parole sono sufficienti per capirne l'80%, e 1200 sono sufficienti per capirne il 90%. Il metodo Pimsleur lavora insegnando un vocabolario nucleo che tenda ad essere usato più spesso nelle attività di ogni giorno (cioè: fare, dire, essere, i numeri, comprare, mangiare, bere, ecc.). Pimsleur non insegna mai la grammatica, lasciando piuttosto lo studente dedurla attraverso modelli comuni nelle frasi.
Apprendimento organico
Il metodo Pimsleur cerca di insegnare, nel più breve tempo possibile, una padronanza funzionale nella comprensione e nel parlare una lingua. Tenta di lavorare su vocabolario, grammatica e pronuncia tutto in una volta, cercando nel frattempo anche di insegnare frasi che hanno un uso pratico nella vita quotidiana. Si è detto che la lingua è innanzitutto parlata. Con questo concetto in mente, Paul Pimsleur creò i suoi programmi di lingua in formato audio poiché credeva che gli studenti avrebbero imparato meglio con le orecchie, non con gli occhi. Ciò viene raggiunto attraverso quello che Pimsleur chiamò "apprendimento organico", che comporta l'apprendimento su diversi fronti contemporaneamente. Il suo sistema cerca di insegnare allo studente grammatica, vocabolario e pronuncia in modo più naturale. Apprendere con le orecchie tende anche a ridurre gli accenti stranieri che possono essere acquisiti con il "leggere" parole memorizzate. ( Fonte: wikipedia.org)



 

PM-Pimsleur English